ABSTRACT - La Produzione Vivaistico-Ornamentale, Patrimonio di Biodiversità

“Fare impresa per fare paesaggio”, “produrre biodiversità”, vuol dire riuscire a soddisfare una domanda diversificata particolare, ma sopratutto nuova, di prodotti che devono essere idonei per l’impiego nei diversi ambienti e per differenti funzioni, valorizzando al massimo la biodiversità. Per l’attività vivaistica l’attenzione alla biodiversità è fondamentale per poter rispondere ai bisogno del futuro.
La produzione vivaistica dovrebbe riuscire ad essere sempre più in grado di soddisfare le diverse funzioni del verde, offrendo una vasta gamma di scelte a livello estetico ed in relazione con le esigenze climatiche. Oggi più che mai sono richieste piante sicuramente di valore ornamentale ma anche ecologicamente compatibili con i nuovi scenari come il ridotto consumo di acqua, la rusticità, l’adattabilità all’ambiente in cui saranno poste a dimora e la capacità di assorbire anidride carbonica e polveri sottili. Questo avrebbe una sicura ricaduta da un punto di vista commerciale, oltre che ambientale e sociale.
La strada da percorrere, affinché domanda e offerta si possano incontrare con sempre maggiore frequenza ed efficacia, è quella della ricerca, della sperimentazione e dello sviluppo di una rete di rapporti all’interno della filiera, ma anche al di fuori di essa, attraverso il dialogo, la comunicazione delle reciproche necessità e in talune situazione la valorizzazione del prezioso patrimonio vegetale di un ecosistema.

Francesca Giurrana

"Doing business to make landscape", "produce biodiversity", it means being able to satisfy a particular diversified demand, but mostly new, the products must be suitable for use in different environments and for different functions, making the most of biodiversity . For the activity nursery attention to biodiversity it is crucial to meet the needs of the future.  
The nursery production should be able to always be more able to meet the different functions of the green, offering a wide range of choices in terms of aesthetics and in relation with the climatic requirements. Today more than ever are required plants definitely ornamental value but also ecologically compatible with the new scenarios such as reduced water consumption, hardiness, adaptability to the environment in which they will be planted and the ability to absorb carbon dioxide and fine dusts. This would secure fallout from a commercial point of view, as well as environmental and social. 
The way to go, so that supply and demand can meet with increasing frequency and effectiveness, is to research, testing and development of a network of relationships within the supply chain, but also outside of it, through the dialogue, communication of each other's needs and in certain situation the exploitation of precious floral heritage of an ecosystem. 

 

02
Pistoia Rivista 2015
Direzione e redazione
Provincia di Pistoia - Piazza S. Leone 1 - Pistoia
pistoiarivista@provincia.pistoia.it
Periodico della Provincia di Pistoia
Reg. n. 210 del 27.05.1976 al Tribunale di Pistoia