Aspettando “Vestire il Paesaggio 2016” – Il percorso botanico nelle vie della città di Pistoia per il Natale 2014 visitato dai giornalisti europei

Il progetto, ideato da uno studio di giovani architetti di Pistoia UAS – Un Altro Studio – è stato promosso e appoggiato nella sua realizzazione dal Centro Commerciale Naturale di Pistoia, con il contributo della Camera di Commercio. Fondamentale è stato il coinvolgimento dell'Associazione Vivaisti Pistoiesi, che ha fornito le piante. L’itinerario ha permesso alla città di assumere un' immagine nuova, con 60 alberature, sia ad alto che a medio fusto, distribuite nel percorso commerciale del centro, con installazioni diverse.
Se tradizionalmente l'albero di Natale viene oramai inteso come un abete, il concept di progetto si propone di ribaltare tale concetto, associando l'idea e l'icona dell'albero natalizio non solo al noto aghifoglie, ma anche a specie che caratterizzano la produzione vivaistica pistoiese.
Il risultato è stato un percorso botanico articolato lungo le principali vie del centro storico, segnate dalla presenza di alberi addobbati, ed impreziosito dalle luminarie natalizie che accompagnano i visitatori nei loro percorsi natalizi.
Le specie arboree sono state scelte con criterio insieme a personale qualificato dell'Associazione Vivaisti Pistoiesi - i consiglieri, il Dott. Agr. Francesca Giurranna ed il Dott. Agr. Renato Ferretti della Provincia. E' stato così delineato un percorso botanico specialistico, interessante anche per gli addetti del settore, completato dalle informazioni botaniche,  illustrate su un cartellino presente su ogni pianta.
I parametri nella scelta delle specie hanno riguardato principalmente l’individuazione di piante rappresentative della produzione vivaistica pistoiese, per cui  è stato previsto non solo l'inserimento del più comune abete ma anche di altre specie, tutte rievocative dell’atmosfera natalizia.
Anche la disposizione delle piante non è stata casuale, ma poteva essere letta attraverso l'identificazione degli spazi tramite la scelta della specie associata.
Gli ingressi della città sono stati identificati attraverso la stessa pianta: l'Abete del Colorado (Picea pungens Hoopsi), conifera imponente che richiama il classico albero di Natale, caratterizzata da aghi color blu-verde.
I viali che conducono al centro della città sono stati caratterizzati dalla presenza Lecci di (Quercus ilex), latifoglia sempreverde.
Nella piazza principale della città sono state inserite: magnolie a cono (Magnolia grandiflora), specie che caratterizza la produzione vivaistica pistoiese e la cui forma ricorda “l'albero di Natale”; elementi a forma di cubo, in rappresentanza dell'importante produzione di arte topiaria presente nel distretto vivaistico pistoiese ed un grande esemplare di abete (Abies Normandiana) come albero di Natale.
Le zone adiacenti al centro erano caratterizzate dalla presenza di agrifogli di vario tipo (Ilex Nelly stevens, Ilex Variegatum), con foglie a margine dentato e bacche rosse. Altri esemplari di piante caratterizzate da bacche rosse e aghi meno pungenti rispetto ad altre conifere, i tassi (Taxus baccata), sono stati posizionati nella zona nord-ovest a confine con il centro. I meli da fiore (Malus “Everest”), che si presentano in questo periodo dell'anno senza fogliame ma ancora rivestiti dai frutti rosso-arancio, sono stati posizionati nel lato sud della città. Elementi isolati si trovavano nelle piccole vie del centro.
Infine, in alcuni punti della città, sono state raggruppate più piante: un particolare nocciolo al centro (Corylus contorta) caratterizzato da rami meravigliosamente tortuosi ed eleganti, ed alla base di questo arbusti di nandine e rose.
Il progetto, frutto della collaborazione, dell'impegno e della volontà di più soggetti, liberi professionisti, Centro Commerciale Naturale, Comune di Pistoia, Provincia di Pistoia - quest’ultima capofila dell'evento internazionale “Vestire il paesaggio” giunto nel 2013 alla sua 3° edizione - apre le porte a futuri e sempre migliori rapporti: dall’unione di queste sinergie si auspica possa, come in questa occasione, prender vita una realizzazione positiva per tutta la città.
Un altro importante elemento che emerge dall'installazione realizzata a Pistoia  è la sua sostenibilità, ambientale ed economica, garantita dall'unicità della dimensione del comparto vivaistico Pistoiese, il più grande al mondo - condizione questa che permette alla città di Pistoia, e solo a questa, di poter usufruire di un tale quantitativo di alberi a Km 0.

Ilaria Bonanno e Massimo Zini

01
Pistoia Rivista 2015
Direzione e redazione
Provincia di Pistoia - Piazza S. Leone 1 - Pistoia
pistoiarivista@provincia.pistoia.it
Periodico della Provincia di Pistoia
Reg. n. 210 del 27.05.1976 al Tribunale di Pistoia