Jaarmarkt 2014”, Sint Lievens Houtem, Belgio.

Il progetto.
La promozione del territorio pistoiese verso i paesi delle Fiandre Orientali, ed in particolare con la cittadina di  Sint Lievens Houtem, è iniziata nel novembre del 2004 quando la nostra città, proponendo un progetto improntato sulla "Montagna Pistoiese",  ha partecipato alla fiera "Jaanmarkt" per la prima volta. 
Le relazioni istituzionali, da allora, grazie al grande impegno ed al lavoro sinergico sempre ricercato con tutte le istituzioni belghe e con quelle del nostro territorio sono continuate e nel corso dell'anno 2014 la Provincia di Pistoia  è stata invitata a partecipare alla fiera invernale "Houtem Jaarmarkt 2014" di Sint Lievens Houtem. La manifestazione ha mantenuto, nel tempo, le stesse peculiarità caratterizzandosi per essere un importante mercato invernale che si svolge tutti gli anni fra il  10 ed il 12 di novembre. 
In considerazione di tutto questo e dell'importanza che viene data alla fiera stessa, il Comune belga ha pensato di invitare, per la seconda volta, la nostra Provincia a rappresentare una Regione Europea, come nel costume della manifestazione, in qualità di ospite d'onore Il lavoro effettuato dagli organizzatori locali  e la profonda conoscenza storica dell'avvenimento da parte  delle istituzioni belghe ha fatto si che fino dal 17° secolo la fiera si sia  particolarmente evoluta fino a rappresentare una delle manifestazioni più caratteristiche  di tutto il nord Europa; il suo successo si è maggiormente concretizzato e nelle ultime edizioni sono state valutate presenze intorno alle 100.000 unità. 
Tutto questo ha fatto in modo che il 16 novembre del 2010 Sint-Lievens-Houtem abbia ricevuto dell'UNESCO il riconoscimento della fiera annuale come patrimonio culturale  dell'umanità.

La storia.
La popolarità della Fiera invernale di Sint-Lievens-Houtem può avere diverse spiegazioni; queste sono radicate in una tradizione che ha avuto origine nel medioevo grazie al  pellegrinaggio che veniva effettuato nei giorni intercorrenti far il 10 ed il 12 novembre per il culto di  Santo Livinus. Il grande flusso di credenti aveva il suo massimo picco nella giornata del 12 novembre momento nel quale, si reputa probabile la morte del Santo. 
In poco tempo l'evento, che inizialmente si era manifestato  solo a livello religioso, si è modificato radicalmente riuscendo a catalizzare su di se  non solo le attività puramente agricole e di allevamento Alla fiera  si poteva, ed ancora oggi  si può,  trovare di tutto: animali, merci, prodotti tessili, prodotti agro alimentari e tutto quello che all'interno di una manifestazione così grande possa coesistere.
Tutti potevano commercializzare e allo stesso tempo divertirsi, bere e mangiare a volontà.

La sinergia fra la CCIAA di Pistoia e la Provincia: il progetto esecutivo. 
Fondamentale  importanza ha dimostrato la sinergia e la collaborazione fra la Provincia e la Camera di Commercio di Pistoia, in assenza della quale sarebbe stato assai difficile concludere il progetto promozionale, finendo per perdere una delle occasioni più rilevanti ed importanti per conoscere Pistoia in Europa. 
E' stato così che, dopo l'accordo stipulato tra il comune di St-Lievens-Houtem, rappresentato dal sindaco L. Latoir e dalla segretaria G. Quipor, e la Provincia di Pistoia, rappresentata dal dirigente del servizio pianificazione Dott. Renato Ferretti, che abbiamo potuto programmare l'evento cercando di progettare al meglio sia gli spazi di mercato che quelli istituzionali messi a disposizione dal Comitato Organizzatore. 
Dopo un primo momento di elaborazione, abbiamo contattato le Associazioni di categoria di riferimento riuscendo ad allestire un elenco di produttori atto all'evento. Nell’arco di alcuni mesi abbiamo allestito un elenco di dieci produttori estremamente motivati e professionali, che ci hanno accompagnato in questa avventura . Il progetto definitivo ha avuto varie elaborazioni ed alla fine, dopo una serie di incontri organizzati presso la nostra sede istituzionale, ha potuto presentare la sua veste definitiva. 
Il progetto cosi realizzato ha preso il nome di "Dolce Tavola".

L’inaugurazione.
Il giorno 10 novembre 2014 alle ore 20,30 ha avuto luogo l'inaugurazione della fiera  "Jaanmarkt 2014". 
E' stato messo a disposizione uno spazio coperto di circa 600 mq , ubicato al centro della piazza più importante della cittadina delle Fiandre Orientali,  all'interno del quale, secondo quanto disposto dal progetto esecutivo, si sono collocati, al piano terra, i banchi espositivi di tutti i nostri produttori. 
Il clima favorevole ed il richiamo del prodotto tipicamente italiano hanno portato in fiera oltre a tutte le autorità locali anche molti cittadini di Sint Lievens e di molte altre realtà vicine.  I nostri produttori hanno provveduto ad organizzare ed offrire un buffet di benvenuto per 500 invitati, fra i quali figuravano le più importanti autorità delle Fiandre Orientali e ospiti di riguardo  provenienti da tutto  il Belgio. Successivamente con l'ingresso alla fiera di tutti i cittadini si sono aperti  i festeggiamenti, che si protratti fino a notte inoltrata. 
La presentazione nelle sale Comunali di Sint Lievens. 
L'impegno della Provincia di Pistoia non si è comunque limitato all'organizzazione della fiera. 
Durante l’evento si sono svolti incontri istituzionali e di pubbliche relazioni con le rappresentanze delle autorità amministrative e politiche belghe, per la promozione del territorio, della produzione  e del turismo pistoiese. Infatti durante l'inaugurazione ufficiale, all'interno del Teatro Comunale di Sint Lievens, alla presenza di circa 250 persone, il Presidente della Provincia di Pistoia , Federica Fratoni, ed il Dirigente dell’Area Pianificazione, Renato Ferretti, hanno presentato le caratteristiche e le tipologie del nostro territorio, la produzione vivaistica, le realtà enogastronomiche e le manifestazioni legate alla città di Pistoia, come "Vestire il paesaggio", evento che si svolge a cadenza triennale nella nostra città e rappresenta una unicità a livello europeo per tutto il settore florovivaistico. 
Nello stesso tempo, mentre Pistoia veniva presentata, al mercato, il personale della noProvincia incontrava i visitatori presentando, con depliant e materiale vario, il territorio pistoiese  e facendo dono agli interessati della rivista "Naturart", pubblicazione trimestrale di natura, turismo e arte relativa alla provincia di Pistoia,  gentilmente concessa dalla casa editrice Giorgio Tesi appartenente al gruppo Giorgio Tesi Group.

Conclusioni.
Oggi il villaggio di Sint Lievens Houtem e la grande piazza che ne caratterizza la fiera rappresentano il vero recupero della tradizione; il luogo dove tutto accade  nel rispetto di quello che è stato, rappresentando il vero epicentro di una attività che ha fatto della fiera di inverno  uno degli appuntamenti più suggestivi di tutta l'Europa del Nord. 
In questo modo  il Comitato Organizzatore è riuscito nell'intento di far partecipare alla fiera anche chi, appartenendo ad altre realtà, non ne conosceva la natura,  riuscendo a far immergere gli ospiti in una atmosfera di festa dove fra canti, balli e contrattazioni varie si vive fino a notte, immersi in una tradizione medievale di grande emotività.  Abbiamo cercato di promuovere al meglio  la bontà e l’eccellenza delle nostre produzioni; un compito non semplice in considerazione delle difficoltà legate ai tagli finanziari e al processo di riordino delle amministrazioni provinciali, ma la partecipazione e l’entusiasmo raccolto in fiera ci ha riempito di soddisfazione, avvalorando il concetto che quando si riesce a lavorare con passione e cuore i risultati arrivano.

Ilaria Bonanno e Riccardo Castagnoli

00
Pistoia Rivista 2015
Direzione e redazione
Provincia di Pistoia - Piazza S. Leone 1 - Pistoia
pistoiarivista@provincia.pistoia.it
Periodico della Provincia di Pistoia
Reg. n. 210 del 27.05.1976 al Tribunale di Pistoia